Vai al contenuto

pachu

Membro
  • Numero contenuti

    11.082
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    34

pachu last won the day on Dicembre 27 2019

pachu had the most liked content!

Su pachu

  • Rank
    La mia vita sociale è nulla
  • Compleanno Settembre 10

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Gender
    Male

Visite recenti

17.315 visite nel profilo
  1. pachu

    Salvini e il rosario

    Ora, io apprezzo il tuo ottimismo, che ci vuole nel partito e che io non sono al momento in grado di portarci. Però decidiamoci: o è pericoloso o non lo è. Io credo che al governo farebbe cose diverse dagli altri, perché le ha già fatte, e pure pericolose. Ad esempio, gettando nell'irregolarità, notoriamente correlata alla tendenza a comportamenti criminali, molti immigrati prima regolari, ha messo a rischio la sicurezza degli italiani. Dando fiato ai noeuro (e io, pessimista, non credo sia solo una tattica per catturare i voti dei pirla che ci credono) ne ha messo a rischio i risparmi. E non credo neanche che cavalcare lo spirito del tempo, che pure esiste a prescindere, secondo cui, fondamentalmente potremmo essere tutti felici se solo ci liberassimo dei negri e potessimo stampare soldi - e grazie a lui lo faremo in un attimo - sia una scelta neutra. Mala tempora currunt.
  2. Mi sai che hai ragione, la situazione è stata modificata qualche anno fa dalla nuova legge sul condominio; ma comunque non c'è libertà totale di staccarsi.
  3. È così ovunque. Personalmente penso che un riscaldamento centralizzato fatto bene sia meglio di tanti autonomi, ma molti centralizzati vecchi sono fatti male.
  4. pachu

    TotoScrigno 2019/2020: il ritorno!

    Come no. Rispondo sui soldi per conto di akelitz. Per ora il problema è marginale. Quando dovrà comprarsi i comodini, lanceremo un crowdfunding.
  5. Quando ti presenterai per un ruolo manageriale, potrebbe servire. Chi sa gestire uno spacciatore nigeriano, probabilmente sa gestire anche una segretaria e qualche ingegnere.
  6. Questo è un caso chiaramente particolare. Per fare i confronti occorre tenere conto dei benefit (welfare, assicurazioni, mensa / buoni pasto) ma non di ferie e permessi. Le ferie si fanno, i permessi in alcune situazioni vengono in parte liquidati, dipende da azienda ad azienda. Semmai il problema è che la partita iva il fatturato annuo deve dividerlo per 11, a meno che decida di non fare mai ferie.
  7. I premi ovviamente vanno considerati ma non ho capito in che modo conti ferie e permessi.
  8. Su questo ti do perfettamente ragione, le forze dell'ordine sono necessarie per il bene di tutti e fanno un lavoro difficile e quindi non vanno trattate da pezzenti. Non essendo il loro stipendio determinato dal mercato, lo determina lo stato in base ad altre considerazioni. Volevo solo evidenziare che a fronte di questi stipendi, le lamentele continue di cui leggo mi sembrano meno giustificate. Se non è uno stipendio determinato dal mercato, questo vale sia verso il basso che verso l'alto. Va quindi valutato in base ad altre considerazioni, per esempio per confronto con il privato dove non spesso si inizia da 1700 netti.
  9. Lo stipendio di ingresso nella Polizia Penitenziaria è 1700 netti e io devo leggere sui giornali che le forze dell'ordine, poverine, non hanno gli aumenti?
  10. Ormai gufi con il cesello.
  11. Sì anch'io il corso lo finirei. Sulle conseguenze delle dimissioni dal pubblico impiego, sicuramente la CISL saprà dirti qualcosa.
  12. Io un paio di decenni fa ho fatto un concorso tanto per ("fantocci, l'abbiamo iscritta"); dopo qualche anno mi hanno chiamato per prendere servizio ma ho rifiutato. Non era un lavoro che mi interessava e ne stavo facendo uno nel privato che mi andava meglio. Non so dire cosa avrei fatto se fossi stato disoccupato o precario. Non so se rinunciare precluda altri concorsi. Sono invece abbastanza convinto che 27 anni non siano per niente troppi per rimettersi in gioco. Rimpiango di non aver fatto un paio di cose prima dei 30 che non ho fatto perché mi pareva di "avere troppi anni". Adesso ovviamente non farebbe nessuna differenza se (esempio a caso per dare l'idea) mi fossi laureato un anno dopo.
  13. pachu

    Bibbiano

    Non è che per forza deve esserci un grande cattivo (detto anche "il partito di bibbiano") che ha orchestrato il tutto, anzi probabilmente non c'è. La colpa è di una legislazione che non ha previsto controlli, garanzie e un sacco di cose. Il che ovviamente non assolve né i famosi consulenti né i magistrati che li hanno scelti e di loro si sono fidati. Perché se certe cose si ripetono, come si sono ripetute, significa che è il sistema a essere sbagliato.
  14. pachu

    "Nessuno legge?"

    Soluzioni non ne vedo neanch'io. Vabbè si possono vietare gli sconti ma non credo che cambierebbe molto. Quello che mi chiedo qua è se ci sia davvero un problema da risolvere, e in che senso cercare di spendere meno sia sbagliato. L'esistenza di librerie è di per sè un bene per chi a quelle librerie non è interessato? Io ad esempio non compro le scarpe on-line anche se costano meno perché prima voglio provarle e mi va bene pagare di più in cambio di questo servizio. Ma non mi sogno di chiedere di limitare gli sconti sulle scarpe danneggiando chi le compra felicemente su internet. Per quanto riguarda il discorso culturale, l'on-line rende disponibili libri (di piccoli editori, di nicchia, troppo vecchi per stare nei negozi fisici) che nelle librerie nemmeno vedremmo.
×
×
  • Crea Nuovo...