Vai al contenuto

Topic poligen Milordo andato a puttane


Recommended Posts

E cosa cambia? magari le offri la cena, una bella serata, Se invece non vuoi nessun coinvolgimento di nessun tipo, se vuoi solamente e puramente SCOPARE vai a puttane. Se poi hai una moglie, ti può beccare una mail, un sms guardare i tuoi numeri diu telefono in entrata sul cell. Insomma, vai incontro a dei casini. Con la prostituta no.

Modificato da milordino
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 642
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Nessuno ti ha ancora chiesto le foto? Come si vede che Scrigno non ha ancora letto questo topic...

Faccio leva sulla proverbiale sportività del Milordo che essendo in grande confidenza non me ne vorrà. Grazie al prezioso contributo tecnico di aleman abbiamo il generatore: http://gikale.com/genera

Ma io mi chiedo una cosa: ma andando in Brasile, è neccesario andare a troie per trombare?

Non sono d'accordo sul proibizionismo in materia di prostituzione. Tanto, storicamente proibire una cosa la rende solo in mano ad organizzazioni criminali. La mercificazione del proprio corpo è di tradizione millenaria e al di là di chi batte in tangenziale lo si fa comunque in tanti ambiti diversi per ottenere qualcosa. Ergo il fenomeno in sé non sparirà mai.

Regolarizzare invece vuol dire, magari, togliere gente dalla strada (possibilmente però non negli appartamenti dei condominii che amministra il mio studio che di parlare con la vecchia del piano di sotto che sente i rumori non c'ho proprio voglia), rendere più sicuri i rapporti (la professionista di turno ti presenta regolare certificato medico) e soprattutto FARE PAGARE LORO LE TASSE, così il Duca è contento che paga gli F24 come la Duchessa e non sarà l'unico a provare la sensazione di aver dato via il culo per pagare lo Stato.

E poi, soprattutto, mi divertirei a leggere i nomi degli esercizi in oggetto su scontrini e fatture: si va dal classico "Nonsolosesso" a "L'Angolo della topa", a nomi più esaltanti come "Trombar sport" e "Mignottone Uno".

Insomma, ci sarebbero nuove prospettive di lavoro anche per me, per Scrigno e per i titolisti di Tuttosport.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sulla questione delle troie sono d'accordo con Zero, è squallido.

Però le troie (quelle a pagamento) hanno salvato molti matrimoni...

Non comprendo il significato.. me lo spieghi?.. forse non ci arrivo..

http://www.huffingtonpost.it/2015/01/20/lettera-prostituta-moglie_n_6505942.html

Peccato, il titolo mi aveva fatto pensare ad una splendida canzone dei King Crimson (non ve la linko, lo so che il prog ai più non piace) che narra di un'amante che scrive alla moglie tradita, invece questa lettera è poco poetica. :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me chi critica la prostituzione non è in grado di guardare al di là della propria sfera personale.

Ci sono uomini che hanno grossi problemi a relazionarsi con l'altro sesso ma allo stesso tempo hanno le stesse necessità di tutti gli altri.

Facile parlare quando si è bionde e fighe. Venite a dire ad un ragazzo obeso e poco attraente che "è sconfitto e incapace".

E lo dico io che mai ci sono andato e mai ci andrei.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

osservo che la legalizacion porta cambiamenti soprattutto alle professioniste

e che personalmente non riuscirei a non distinguere tra un rapporto gratuito e uno a pagamento (per chi domanda che differenza c'è tra una con cui spendi una ricarica per scambiare sms e prosecco e una a cui paghi direttamente 50 euro) d'altra parte riporto l'aforisma secondo cui l'amore gratuito è quello che costa di più.

non so come siamo arrivati a tutto ciò ma è un topic bellissimo, aggiorno il titolo

Modificato da Tersite
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La chiamavano bocca di COSA CAZZO STA DICENDO QUESTO?

Fatemi una GIf di Berlusconi che sorride con gli occhi semichiusi e dice "IT'S A TRADITION!", vi prego.

Tralasciando le puttanate di questo disadattato, cerco di spiegare cosa intendo in senso lato per TRADIZIONE.

In 5 settimane in Brasile avrò conosciuto più di 100 italiani TUTTI PROPRIO TUTTI DEDITI AL SESSO. . La seconda volta solo 2 settimane ma il discorso era più o meno lo stesso.A Cuba idem con patate (in ogni senso) e Tailandia pure Solo chi è andato con la donna o la moglie non è andato a troie in quei posti, che come dice pane non sono nemmeno tutte troie. Ci si potrebbe scrivere un saggio di sociologia su questo argomento. Il turismo sessuale ha dei risvolti veramente incredibili. non si può credere che siano tutti dei poveri disperati. Ho conosciuto vari uomini sposati, che tornavano due tre volte l'anno per stare con la stessa ragazza, e se fosse andato con un'altra questa si sarebbe incazzata come una bestia. Poi ci sono tante altre storie ma che richiederebbero troppo tempo. Credevo foste di mentalità leggermente più aperta.

Modificato da milordino
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo 100% con Zero.

Aggiungo che personalmente ho sempre trovato più eccitante la conquista in sé che l'atto fine a sé stesso.

(E tra l'altro a Cuba ci sono stato e non sono andato a prostitute. )

ma ci sei andato solo o con la moglie?

Modificato da milordino
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

osservo che la legalizacion porta cambiamenti soprattutto alle professioniste

Cioè? Potresti esplicare il concetto? :)

che più della morale dell'utilizzatore finale o i benefici fiscali, ciò che migliora è la condizione di chi lavora facilitando chi lo fa per scelta e complicando chi lo fa per sfruttamento

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

osservo che la legalizacion porta cambiamenti soprattutto alle professioniste

Cioè? Potresti esplicare il concetto? :)

che più della morale dell'utilizzatore finale o i benefici fiscali, ciò che migliora è la condizione di chi lavora facilitando chi lo fa per scelta e complicando chi lo fa per sfruttamento

Ah, ok. Chiarissimo, grazie. :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
e che personalmente non riuscirei a non distinguere tra un rapporto gratuito e uno a pagamento (per chi domanda che differenza c'è tra una con cui spendi una ricarica per scambiare sms e prosecco e una a cui paghi direttamente 50 euro)

è chiaro che non è la stessa cosa, come non è la stessa cosa caricare una prostituta per strada a Milano o conoscerla a copacabana o al malecon. Io avrò caricato una prostituta a Milano un paio di volte. E ripeto, non più di 8/10 volte in tutta la mia vita in giro per il mondo. Brasile, Cuba, Venezuela, Tailandia, Austria, Lugano e roba del genere, Insomma, quando bisogna rispettare la tradizione,

Modificato da milordino
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa cosa della tradizione mi fa morire :D

Comunque anche io sono andato a Cuba e non sono andato a puttane.

Non credo andrei mai a puttane, ma un paio di volte ci sono andato vicino (a Barcelona e a Lucano che, come dice milordo, è tradizione).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa cosa della tradizione mi fa morire :D

Comunque anche io sono andato a Cuba e non sono andato a puttane.

Non credo andrei mai a puttane, ma un paio di volte ci sono andato vicino (a Barcelona e a Lucano che, come dice milordo, è tradizione).

Uè uè uè che hai da dire sulla mia Basilicata? :^_^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa cosa della tradizione mi fa morire :D

Comunque anche io sono andato a Cuba e non sono andato a puttane.

Non credo andrei mai a puttane, ma un paio di volte ci sono andato vicino (a Barcelona e a Lucano che, come dice milordo, è tradizione).

C'è anche un famoso detto: andare in certi posti (come brasile, cuba, tailandia ecc.) con la donna, è come andare all'octoberfest portandosi la birra da casa. Cmq non credo ci voglia molto per capire cosa intendo per tradizione: non lo fanno tutti ma molti. Come ogni tradizione che si rispetti. E' tradizione mangiare il capitone la vigilia di natale, io non l'ho mai mangiato.

Anche il NON ANDREI MAI A PUTTANE (ammesso che uno non ci sia mai veramente andato) mi suona molto ipocrita. Il discorso dello sfruttamento poi...nel caso sarebbero proprio le sole ad essere sfruttate al mondo. Cmq ripeto questo moralismo mi fa veramente vomitare.

Ribadisco le due canzoni di De André. In particolare un verso

Via del Campo ci va un illuso

a pregarla di maritare

a vederla salir le scale

fino a quando il balcone ha chiuso.

Modificato da milordino
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perché è ipocrita: mica ho detto che chi ci va è stronzo?

Dico che io, per come sono fatto, non credo ci andrei mai (ne ho avuto al possibilità e non l'ho fatto).

Come non credo andrei mai su un ultraleggero: poi magari lo faccio, ma come sono fatto io avrei troppa paura.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma se a me piace la conquista ed in particolare mi piace far godere la donna con cui faccio sesso, mi dici che ci andrei a fare con una puttana?

È una cosa soggettiva, e la morale non c'entra nulla.

E poi sarò retrogrado o quello che vuoi, ma io, oggi come oggi, amo mia moglie, mi piace come donna e per come sa tenermi testa, e non andrei mai con nessun'altra.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×
×
  • Crea Nuovo...