Vai al contenuto
Zero

Lavorare per vivere o Vivere per Lavorare?

Recommended Posts

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 26/1/2018 at 08:05, Tersite dice:

credo a questa roba qui. poi, se non ci si fa, si può anche prendere atto che il lavoro ideale non c'è per tutti e ci si può realizzare anche fuori di esso, rompendosi i coglioni qualche ora al giorno e prendendosi soddisfazioni altrove. Io un altro po' ci provo poi anche basta.

 

ikigai-en-optimized.jpg

 

 

Ci sono quasi, ma devo trovare posto per i forum nel diagramma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok ora ho 27 anni ed ho ancora i miei dubbi esistenziali.

Anni fa feci un concorso pubblico tanto per. Ma davvero tanto per Cioe'la motivazione reale non la so. Tanto sapevo che non l avrei vinto.  

Ed invece, forse mi sono impegnata un po troppo, a settembre ho iniziato il corso di formazione in polizia penitenziaria. 

L'idea non mi emtusiasmava però alla fine ho deciso di dargli una possibilità.

La mia sede iniziale era Sulmona (in abruzzo) ma ho fatto mille chiamate per farmi spostare quanto più a nord possibile. Dopo una settimana di corso ho ottenuto il trasferimento a Verbania (Piemonte). E da allora sono li a frequentare questa scuola che consta in materie giuridiche, psicologiche, armi, e un po di addestramento e si alterna con periodi di tirocinio. Sono retribuita con uno stipendio statale ed il lavoro è a tempo indeterminato. L'inizio del corso mi incuriosiva anche e mi "piaceva" conoscere cose che nemmeno immaginavo.

Allora? Cosa c è stavolta che non va? 

Se dovessi immaginare me tra un anno con questo lavoro non ci riesco. Non me lo sento. Ma non mi immagino nemmeno fino alla fine del corso (che finisce a luglio). Non è un lavoro per nulla inerente a quello che ho studiato e mi chiedo è davvero tutto qui? 

Ok mettiamo che finisco questo corso (dove ci trattano come 13 enni e convivo in stanza con gente insopportabile) poi? 

Farò davvero questo tutta la vita? Che slancio motivazionale dovrei trovarci ogni giorno? 

E poi.. davvero per tutta la vita dovro scegliere se farmi o le ferie di natale o quelle di capodanno? E davvero dovrò lavorare quasi sempre il sabato e la domenica ed aver liberi altri giorni in settimana? Quando tutti organizzano il we io dovro lavorare e quando io avro il giorno libero tutto il mondo lavora. 

Per non parlare dei rischi secondo me per nulla proporzionati allo stipendio statale. Cioè a meno che non si finisce in ufficio (e li è molto tranquillo se non che ci vogliono conoscenze ed è riservato solo ad una piccola élite di persone) per il resto è un lavoro noioso e rischioso che un giorno va bene l altro magari potrei essere coinvolta in qualche denuncia o sentenza in tribunale (e basta davvero poco). 

Per non parlare dei colleghi!

generalmente gente di basso livello culturale (infatti durante questo corso non ho nessun amica/o proprio perché mi sembra di perder tempo a parlare con sta gente che spesso e volentieri parla dialetto) . Un mondo, fatto molto da "conoscenze" (ed è palese già da ora). Tutti gli altri studenti al corso sono felici ed orgogliosi di loro stessi. Hanno raggiunto quello che per loro è un traguardo importantissimo. A me sembra che mi sto accontentando.

Ogni lunedi mattina lo vivo aspettando il venerdì. 

Insomma non so che fare perché da una parte ricevere uno stipendio fisso ed avere un lavoro a tempo indeterminato fa comodo dall altra non mi ci vedo a far sto lavoro. 

Quindi mi chiedo ok lascio? E da dove ricomincio? 

Lasciando ho possibilità di far altri concorsi o dato che ho mollato un posto pubblico vengo esclusa da futuri concorsi? E se poi non trovo nulla di buono nel privato ? 27 anni non sono già un po troppi per rimettersi in gioco? 

E se invece resto? Mi dovrei rassegnare a far quello? A vivere ogni giorno in carcere senza aver commesso un reato? 

Modificato da Zero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io un paio di decenni fa ho fatto un concorso tanto per ("fantocci, l'abbiamo iscritta"); dopo qualche anno mi hanno chiamato per prendere servizio ma ho rifiutato. Non era un lavoro che mi interessava e ne stavo facendo uno nel privato che mi andava meglio. Non so dire cosa avrei fatto se fossi stato disoccupato o precario.

 

Non so se rinunciare precluda altri concorsi.

 

Sono invece abbastanza convinto che 27 anni non siano per niente troppi per rimettersi in gioco. Rimpiango di non aver fatto un paio di cose prima dei 30 che non ho fatto perché mi pareva di "avere troppi anni". Adesso ovviamente non farebbe nessuna differenza se (esempio a caso per dare l'idea) mi fossi laureato un anno dopo.

 

Modificato da pachu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con Pachu, i 27 anni sono ideali per rimettersi in gioco, su quello proprio limiti non ne vedo.

Ti direi di andare avanti fino alla fine del corso e nel frattempo continuare a guardarti in giro...ma mi sembri veramente poco motivata e pessimista (e posso capirlo, l'ambiente ed i colleghi sono una parte essenziale del benessere lavorativo). Se proprio sei convinta che non sia la tua strada limitati a portare a termine il corso fino a Luglio se l'attestato puo' darti un valore aggiunto da inserire nel curriculum. Ma nel caso poi lasciare il lavoro ti precluda la partecipazione ad altri concorsi e' un fattore da valutare per bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hmm però a me non è molto chiaro come mai lo hai iniziato, il corso..

 

nel senso.. che ci fosse gente poco interessante, livello basso, era abbastanza prevedibile.

che poi lo sbocco lavorativo prevedeva stipendio basso, giorni lavorativi fissi, poche ferie, e possibili rischi, anche era prevedibile.

che Verbania fosse un posto di merda, anche.

 

Secondo me dovresti iniziare a ragionare sul settore che ti piace e provare a entrarci. con settore intendo "area" di lavoro (marketing? amministrazione? vendite? operations?)..

poi in seconda battuta, eventualmente il settore merceologico (marketing in azienda di bulloni è diverso da marketing in azienda di moda....)

 

come ho scritto di là, sono molto pessimista sul Paese, ma non vuol dire che non sia possibile essere assunti.

 

Inoltre, stanno nascendo una valanga di mestieri dignitossissimi che ti danno anche la flessibilità di guadagnare bene e essere flessibile.. un esempio: dog sitter.

Prendi 15-20 euro l'ora, nelle ore di punta vedo gente con 4-5 cani, puoi arrivare (se sei brava e ti vendi bene) a fare 150-200 euro al giorno..

 

se proprio devi fare un corso, io farei corsi di programmazione.. abbiamo una necessità incredibile di bravi sviluppatori, che sono anche molto ben pagati..

aziende di software e web-agency ce ne sono parecchie. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, The Duke dice:

Inoltre, stanno nascendo una valanga di mestieri dignitossissimi che ti danno anche la flessibilità di guadagnare bene e essere flessibile.. un esempio: dog sitter.

Prendi 15-20 euro l'ora, nelle ore di punta vedo gente con 4-5 cani, puoi arrivare (se sei brava e ti vendi bene) a fare 150-200 euro al giorno..

 

Stanno nascendo? Qui da 20 anni abbiamo un precursore

#porbagaj

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si ovvio il mestiere esiste da sempre quello che intendo è che adesso l'opportunità si apre perchè fai tutto in digitale, ti trovano via app, ti pagano via app, ti organizzi via app etc.. etc..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posto che è un ambiente di merda con colleghi di merda e un lavoro di merda, le condizioni (ferie e pagamenti con quattordicesima produttività etc) dovrebbero essere buone, non è così? 

 

(Com'è l'addestramento alle armi, non è divertente?) 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

14 ore fa, Tersite dice:

Posto che è un ambiente di merda con colleghi di merda e un lavoro di merda, le condizioni (ferie e pagamenti con quattordicesima produttività etc) dovrebbero essere buone, non è così? 

 

(Com'è l'addestramento alle armi, non è divertente?) 

 

Eh diciamo che con l inizio del lavoro in media si prende sui 1700/1800 netti al mese però boh non mi pare uno stipendio non adatto al rischio 

L'addestramento alle armi è anche divertente in poligono ma poi finisce li anche perche si fa in questi mesi di corso poi basta. 

Dog sitter proprio no XD 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

14 ore fa, The Duke dice:

hmm però a me non è molto chiaro come mai lo hai iniziato, il corso..

 

nel senso.. che ci fosse gente poco interessante, livello basso, era abbastanza prevedibile.

che poi lo sbocco lavorativo prevedeva stipendio basso, giorni lavorativi fissi, poche ferie, e possibili rischi, anche era prevedibile.

che Verbania fosse un posto di merda, anche.

 

Secondo me dovresti iniziare a ragionare sul settore che ti piace e provare a entrarci. con settore intendo "area" di lavoro (marketing? amministrazione? vendite? operations?)..

poi in seconda battuta, eventualmente il settore merceologico (marketing in azienda di bulloni è diverso da marketing in azienda di moda....)

 

come ho scritto di là, sono molto pessimista sul Paese, ma non vuol dire che non sia possibile essere assunti.

 

Inoltre, stanno nascendo una valanga di mestieri dignitossissimi che ti danno anche la flessibilità di guadagnare bene e essere flessibile.. un esempio: dog sitter.

Prendi 15-20 euro l'ora, nelle ore di punta vedo gente con 4-5 cani, puoi arrivare (se sei brava e ti vendi bene) a fare 150-200 euro al giorno..

 

se proprio devi fare un corso, io farei corsi di programmazione.. abbiamo una necessità incredibile di bravi sviluppatori, che sono anche molto ben pagati..

aziende di software e web-agency ce ne sono parecchie. 

Beh si sapeva tutto e lo sapevo però alla fine a settembre non stavo lavorando per cui visto che c ero ho voluto dare una possibilità a questo concorso che ho vinto. 

Come sede invece Verbania non mi dispiace perché è abbastanza vicino a Loris. Questa è l unica cosa positiva. 

Comunque ora valuterò il da fare mi prendo un mese di tempo per pensarci e valutare meglio questa situazione di stallo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

6 ore fa, Zero dice:

Eh diciamo che con l inizio del lavoro in media si prende sui 1700/1800 netti al mese però boh non mi pare uno stipendio non adatto al rischio 

 

Lo stipendio di ingresso nella Polizia Penitenziaria è 1700 netti e io devo leggere sui giornali che le forze dell'ordine, poverine, non hanno gli aumenti? 

Modificato da pachu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Considerati ferie permessi e premi si parla di oltre 2300 euro netti al mese. Una partita Iva (che idealmente è inteso come uno che fa il lavoro che vuole organizzandolo quando vuole) per un reddito del genere dovrebbe fatturare oltre 4000 euro ciascun mese dell'anno incluso agosto. 

 

Queste condizioni sono fuori mercato per cui non puoi lamentartene, in compenso il resto (tipo di lavoro colleghi e ambiente) è talmente pessimo che complessivamente fai se credi fai bene a cambiare. 

 

Magari puoi sfruttare permessi e ferie per trovare un'alternativa nei paraggi, in ogni caso se non ne puoi più te ne vai. 

 

Modificato da Tersite

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

×
×
  • Crea Nuovo...