Vai al contenuto
Accedi per seguire  
SCRIGNO MAGICO

I 10 migliori film di fantascienza del 2018

Recommended Posts

I 10 migliori film di fantascienza del 2018

1522247870_ready-player-one.jpgSFOGLIA GALLERY10 IMMAGINI

Dall’entertainment videoludico di Ready Player One agli universi paralleli di Spider-Man: Un nuovo universo, ecco i dieci migliori sci-fi del 2018

La fantascienza è uno dei generi più amati della settima arte. Un trionfo di immaginazione che, miscelando horror, cinecomics e film d’autore, consacra alieni, robot e supereroi i protagonistiindiscussi del 2018.

Dalle origini del cinema, gli sci-fi utilizzano invasioni aliene, futuri distopici e universi paralleli come pretesto per raccontare qualcosa di noi. Un concentrato di teorie scientifiche ed entertainment che, tra creature fantastiche e avventure straordinarie,  sorprende il pubblico con un linguaggio cinematografico senza precedenti.  

Dal talento visionario di Steven Spielberg alla rivoluzione degli Avengers di Anthony e Joe Russo, gli sci-fi ridefiniscono, anche quest’anno, la fantascienza cinema d’autore. Celebriamo la fine del 2018 ricordando dieci film di genere che non dimenticheremo facilmente.

10. Extinction

Interpretato da Michael Peña e Lizzy Caplan, Extinction è uno sci-fi che, tra dramma e fantascienza, incuriosisce lo spettatore senza lasciare (del tutto) il segno.

 Trascendendo le indubbie fragilità narrative, l’entertainment di Extinction è di gran lunga superiore ai tanti, forse troppi, prodotti targati Netflix. Ecco perchè gli appassionati di genere, tra colpi di scena e grandi interpreti, troveranno più di un motivo di interesse nel godibile sci-fi di Ben Young.

9. Macchine mortali

Tratto dall’omonimo romanzo Young Adult di Philip Reeve, Macchine mortali racconta un futuro steampunk in cui Londra, metropoli su ruote, ingloba le città più piccole per rubargli le risorse.

Prodotto da Peter Jackson, che ha diretto alcune scene di seconda unità, e interpretato da Hugo Weaving, Macchine mortali è uno sci-fi distopico ricco di effetti speciali, ambientazioni suggestive e inseguimenti mozzafiato. Un fantasy visivamente straordinario che, strizzando l’occhio a Star Wars e Mad Max, traspone sul grande schermo l’ambizioso romanzo di Philip Reeve.  

8. The Predator

Dopo il cult di John McTiernan del 1987, l’iconico predatore spaziale dalla visione termica torna a uccidere in un fiacco sequel, due perdibili crossover e un remake talmente anonimo da far rimpiangere il duello all’ultimo sangue (acido) con lo Xenomorfo di Alien. Una serie di mediocri pellicole azzerate da Shane Black, sceneggiatore di Arma letale, regista di Kiss Kiss Bang Bang ed ex membro del team del maggiore Dutch di Arnold Schwarzenegger. Si intitola The Predator la creatura di Shane Black, un action ibrido ricco di ironia, gore e metacinema (Jake Busey è il figlio del Peter Keyes interpretato da Gary Busey in Predator 2). Promosso dal pubblico e dalla critica come il miglior Predator dal capostipite della saga, il reboot di Shane Black si merita un posto, seppur non altissimo, nella nostra classifica. 

7. Tito e gli alieni

Uno sci-fi tricolore che cita gli extraterrestri (perfino) nel titolo non poteva mancare nella nostra classifica. Scritto e diretto da Paola Randi e interpretato da Valerio Mastandrea, Tito e gli alieni fonde con ironia, malinconia e intelligenza commedia italiana e sci-fi d’autore. Un cult nostalgico che, traendo ispirazione dai classici di fantascienza, racconta una storia profondamente umana. Ambientato negli Stati Uniti, Tito e gli alieni è un film italiano che ha qualcosa di alieno. Potevamo chiedere di più?

6. Bumblebee

Se i Transformers non hanno più nulla da raccontare, non si può dire lo stesso di Bumblebee. Il primo prequel della saga diretta da Michael Bay e prodotta da Steven Spielberg è di gran lunga superiore a quattro capitoli (su cinque) del franchise originale. Diretto da Travis Knight e interpretato da Hailee Steinfeld, Bumblebee proietta l’iconica Camaro giallanella nostalgica California del 1987. Tra la straordinaria colonna sonora e il tocco autoriale di Travis Knight, Bumblebee conquista il pubblico e la critica dando nuova linfa al franchise tratto dai giocattoli Hasbro.

5. Annientamento

Dall’incontro tra il genio letterario di Jeff VanderMeer e il tocco autoriale di Alex Garland nasce Annientamento, il thriller distopico interpretato dal premio Oscar Natalie Portman. Dopo il trionfo di pubblico e critica di Ex Machina, lo storico collaboratore di Danny Boyle (sue le sceneggiature di 28 giorni dopo e Sunshine) firma un cupo sci-fi dominato da creature ultraterrene, scenografie imponenti e riflessioni filosofiche. Una celebrazione aliena del girl power che, sulla scia di Arrival, presenta una contaminazione tra generi e una profondità emotiva rare nel cinema di genere. 

4. A Quiet Place

Con la maestria di chi conosce il genere, John Krasinski scrive e dirige A Quiet Place. Un thriller claustrofobico che, tra la maniacale attenzione ai suoni e la straordinaria tecnica cinematografica, paralizza lo spettatore dal primo all’ultimo minuto. Con tocco hitchcockiano, John Krasinski introietta nel pubblico la paranoia di non fare il minimo rumore per non essere sbranati da creature aliene. Fantascienza, thriller e horror si fondono in un cult che, sulla scia di Cloverfield, consacra l’inizio di una straordinaria saga sci-fi.

3. Spider-Man: Un nuovo universo

Tra le tematiche cardine del cinema sci-fi c’è l’esistenza di universi paralleli. Come sottolinea il titolo, questo è il punto di partenza di Spider-Man: Un nuovo universo, il cult animato diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman e co-prodotto da Phil Lord e Christopher Miller. Il progetto ambizioso che, a distanza di (quasi) due decadi dallo straordinario Spider-Man di Sam Raimi, porta l’uomo ragno tra universi paralleli e bizzarri eroi. Un cult animato che moltiplica il divertimento e l’emozione attraverso gli infiniti universi di Spider-Man: Un nuovo universo.

2. Avengers: Infinity War

Dopo il sorprendente The Avengers di Joss Whedon, i sequel del crossover targato Marvel sono un continuo susseguirsi di esplosioni e caos. Non si può dire lo stesso di Avengers: Infinity War che amalgama la storyline di dodici supereroi con ironia, emozione e malinconia. Senza eccedere nel catastrofismo come i precedenti capitoli, Avengers: Infinity War è un cinecomic appassionante e coinvolgente che conquista il pubblico e la critica grazie al temibile Thanos di Josh Brolin. Tra i grandi cultori c’è anche Kevin Smith che dichiara di aver visto cinquanta volte il capolavoro di Anthony e Joe Russo.

1. Ready Player One

Tratto dall’omonimo romanzo di Ernest Cline, Ready Player Oneè il capolavoro videoludico di Steven Spielberg. Il maestro della settima arte che, tra E.T. – L’extra-terrestre, Incontri ravvicinati del terzo tipo, A.I. – Intelligenza artificiale e Minority Report, consacra gli sci-fi film d’autore. Il talento alieno di Steven Spielberg impreziosisce un cult che celebra i film, le serie tv, i videogame e la musica anni Ottanta. Dalla DeLorean di Ritorno al futuro all’Overlook Hotel di Shining, Ready Player One è un trionfo di genialità, ironia, tecnica e follia. Un classico che solo Steven Spielberg (o Robert Zemeckis che dà il nome a un cubo che consente di riavvolgere il tempo) poteva realizzare. Un miracolo cinematografico che, omaggiando la cultura videoludica, entra di diritto tra i migliori sci-fi della storia del cinema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/1/2019 at 15:40, Ronnie Rava dice:

 

Spero che absolute legga il topic. :D 

 

Perché?

 

Comunque io ne ho visto uno solo di questi dieci.

 

Tra l'altro sono sempre molto scettico quando leggo liste di qualunque tipo, specie queste che sono chiaramente clickbait. Sì, molto spesso possono anche dare qualche spunto interessante, ma messe così le trovo un po' inutili. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sono così legato ai generi, infatti non mi definirei un appassionato di fantascienza, tutto sommato ho visto una tendenza a restringere tutto in macrocategorie (quindi un horror e un sci-fi possono entrambi essere definiti thriller) pur lasciando la possibilità di definirli con più generi (ho visto film definiti come thriller-horror-commedia-fantascienza-romantico, tutti insieme). Dipende cosa intendi per fantascienza. C'è gente che non distingue tra fantasy e sci-fi, così come c'è chi mette la fantascienza nello spazio in una categoria diversa dalla fantascienza sulla terra (tipo Total Recall originale e remake in due categorie differenti), quindi non mi sognerei mai di puntualizzare su Spiderman o Avengers. Anche se di sicuro sono favorevole alla definizione di un genere "supereroi" (in cui ci metterei anche Batman anche se di base in teoria non dovrebbe contenere fantascienza).

 

Per dire, di questi dieci ho visto solo Ready Player One e lo vedrei meglio nel genere Avventura, se dovessi sceglierne solo uno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
Accedi per seguire  

×
×
  • Crea Nuovo...